Decorare casa per il Natale

Decorare casa per il Natale

Le feste natalizie trasmettono sempre una certa magia e un clima di serenità. Nei fatti sono sinonimo di pausa da ogni frenesia quotidiana. Le città si illuminano come non mai e le vetrine dei negozi scintillano con addobbi e decorazioni in tema.

Per dare anche alla nostra casa il giusto tono natalizio e festivo possiamo decorarla con tutto ciò che ricorda le festività e la gioia di viverle, nel rispetto della tradizione e in armonia con l’arredo della nostra casa.

In questo articolo ti forniremo qualche consiglio su come decorare casa per il Natale e renderla accogliente per tutto il periodo festivo. Inoltre, vedremo alcune idee di addobbi natalizi facilmente applicabili in qualsiasi ambiente.

Consigli per creare la giusta atmosfera natalizia

Dobbiamo innanzitutto considerare che, indipendentemente dal tipo di addobbi che sceglieremo, la casa cambierà aspetto per circa un mese. Il periodo natalizio canonico infatti, va dall’8 dicembre al 6 gennaio. Quindi, per non stufarci troppo presto delle decorazioni festive, dobbiamo pensare ad un look natalizio in linea con lo stile dell’ambiente da decorare cercando, seppur nel rispetto delle tradizioni, di non appesantirlo troppo.

Pertanto, nella decorazione di una casa per il natale, sia la scelta degli addobbi che la loro disposizione nell’ambiente sono delle fasi piuttosto importanti per raggiungere un risultato ottimale.

Per evitare errori o esiti non soddisfacenti sarebbe più opportuno studiare prima la zona esatta da decorare (vicino al camino, un angolo del living, ecc.), il tipo di addobbo da inserire (albero di natale, candele, lanterne, ecc.) e quale stile devono avere complessivamente gli addobbi per essere in armonia con l’arredo circostante.

Un ultimo consiglio è quello di non esagerare con gli addobbi. Meglio pochi addobbi natalizi curati in ogni piccolo dettaglio che una casa colma di decorazioni alla rinfusa e senza armonia.

Decorare casa per il Natale: i simboli della tradizione

Il Natale, che sia improntato sulla fede religiosa o sulle usanze più pagane, è rappresentato da decorazioni, oggetti e colori tipici, i quali sono essi stessi i simboli del Natale.

Decorare con il vischio

Si tratta di un arbusto cespuglioso sempreverde, che presenta delle foglie oblunghe e delle bacche rosse. Pur essendo tutte le parti della pianta del vischio tossiche, oltre che per scopi erboristici, viene coltivata anche per scopi ornamentali e decorativi.

Tradizionalmente i rametti di vischio sono considerati dei porta fortuna e di buon augurio. È molto diffusa l’usanza di darsi un bacio sotto il vischio per salutare l’arrivo del nuovo anno.

Per dare un tocco di originalità o per inserirlo meglio nel contesto ambientale, possiamo decorare i rametti di vischio con della vernice dorata o argentata, oppure intrecciare i rametti con dei nastri (rosso, oro, argento).

Dove posizionare il vischio?

Per tradizione si creano delle composizioni (più spesso corone) con i rami di vischio e si appendono alla porta di ingresso, in modo che tutta la casa possa beneficiare dei buoni auspici che trasmette. Oppure, delle piccole composizioni con il vischio le possiamo utilizzare per le nostre mise en place della tavola di Natale o di Capodanno. Ad esempio, si possono creare dei porta candele, dei segnaposto, oppure possiamo usare il vischio come componente di una composizione floreale più complessa da posizionare al centro della tavola.

Decorare con le candele

Quando si deve creare un’atmosfera magica non possono mancare le candele. Di ogni forma e dimensione, le candele sono capaci di donare calore, il giusto romanticismo e infondere un senso di serenità e gioia all’ambiente che le ospita.

Dove posizionare le candele di Natale?

Le candele possono essere posizionate in candelabri o porta candele a tema, oppure inserite all’interno di una lanterna che rispecchia lo stile dell’ambiente (ottime per lo shabby chic e il provenzale).

Se abbiamo un camino di certo qualche candela sulla mensola superiore e quella inferiore non guasta, oppure le posizioniamo vicino all’albero. Nella zona living possiamo posizionare qualche candela anche sul tavolino.

Infine, una tavola natalizia, o apparecchiata per salutare l’anno nuovo, non può prescindere da un’atmosfera calda, gioiosa e romantica, che solo le candele sanno infondere.

Leggi questo articolo se vuoi ulteriori idee per creare atmosfera con le candele.

L’albero di Natale

Per tradizione è il protagonista di ogni Natale. Quindi, come scegliere un albero di Natale e addobbarlo in base all’ambiente in cui verrà inserito? Basta seguire alcune semplici regole.

Se l’albero dovrà rispettare uno stile shabby chic o provenzale, possiamo puntare sulla prevalenza di colori tenui (il bianco, avorio, rosa, argento, glicine, verde acqua, ecc.) e naturali. Quindi, optiamo su un albero di Natale con rami e foglie di una tonalità chiara (bianco, argento) e con addobbi chiari, magari anche in materiale trasparente. Delle lanterne bianche e qualche candela color argento completeranno l’atmosfera festiva.

Mentre, in un ambiente moderno possiamo optare per un albero in stile nordico o scandinavo, con rami e foglie verde scuro e decorazioni minimal. Da considerare anche gli addobbi ecosostenibili, magari realizzati con materiali naturali (sughero, legno, ecc.) e linee essenziali.

Se l’arredamento della nostra casa ha uno stile classico, anche l’albero di Natale dovrà rispecchiare lo stesso stile. Quindi, rami e foglie verdi con decorazioni tradizionali rosse e dorate. Un tocco tartan non ci starebbe male.

Altri addobbi di Natale

Sono numerosi gli addobbi di Natale tra cui possiamo scegliere. Ad esempio, le stelle (comete e non), le campanelle, i cuori, i fiocchi realizzati con i nastri, i babbi natale con le renne e la slitta, oltre a tutto ciò che ricorda la stagione invernale come i cristalli di neve (molto diffusi e particolarmente evocativi).

Tra i fiori, oltre al vischio, sono sempre ben accette le stelle di Natale. In entrambi i casi è sempre meglio optare per il fresco e utilizzare soluzioni in plastica solo se strettamente necessario.

Decorare casa per il Natale: i colori

I colori tradizionali del Natale sono il rosso e il color oro, abbinati al verde dell’abete e del vischio. Come abbiamo visto si tratta di una soluzione particolarmente indicata per un ambiente classico.

Anche se preferisci optare per qualcosa di moderno e che si accosti maggiormente allo stile dell’arredo dove verranno inseriti gli addobbi natalizi, ricorda che il rosso è simbolo di rinascita e dell’amore. Quindi, magari non sarà il colore prevalente, tuttavia cerca di inserirlo in qualche modo tra gli addobbi per il Natale, ma soprattutto per il Capodanno (ti ricordo che il colore rosso è di buon auspicio).

Il bianco è sempre di tendenza, simbolo di purezza, ricorda la neve ed è facile da abbinare in ogni contesto. Ad esempio, se vuoi optare per un albero di Natale in stile scandinavo, poche decorazioni bianche o argento su un abete dai rami e foglie verdi è una soluzione elegante e non appesantisce il l’ambiente in cui viene inserito.

Colori più impegnativi come il verde, il viola o il blu, possono essere abbinati facilmente con il dorato, l’argento e il bianco. Molto interessante anche l’accostamento con i colori naturali come beige, l’avorio e il marrone.

Conclusioni

Per rendere più piacevole e accogliente la nostra casa, per le festività del Natale, basta seguire alcune semplici regole. Ricorda che è fondamentale pianificare per tempo gli spazi da occupare e decorare, nonché scegliere con cura gli addobbi più consoni all’ambiente da adornare.

Buon decoro e… buon Natale!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp