Arredare monolocale: soluzioni per piccoli spazi

Un piccolo monolocale può essere un’ottima soluzione quando si è in cerca di privacy e indipendenza a prezzi accessibili. Tuttavia, sfruttare al massimo spazi, spesso molto ristretti, non è semplice. Per arredare un monolocale (o comunque arredare piccoli spazi) sono necessari alcuni accorgimenti basilari.

In questo articolo indagheremo un po’ su come rendere confortevole e funzionale un appartamento di poche decine di metri quadrati.

Arredare monolocale con divisorio

La sfida di arredare piccoli spazi

Innanzitutto, per chi avesse qualche dubbio, è bene specificare che per monolocale si intende un alloggio formato da un unico ambiente, più il bagno.

In secondo luogo, è utile notare che i monolocali non hanno tutti la stessa metratura. Potrà sembrar banale, ma arredare monolocali di 40 mq non è proprio come arredare monolocali di 30 o addirittura 20 mq.

In superfici ridotte, pochi metri assumono un’enorme importanza e possono fare la differenza sulle scelte d’arredo.

E proprio la necessità di ottimizzare gli spazi in casa con accuratezza e precisione, può rendere l’arredamento del monolocale una vera e propria impresa.

La sfida è dunque quella di riuscire a creare un ambiente ordinato e agibile senza però privarsi del giusto comfort.

Le combinazioni per arredare piccoli ambienti sono poi diverse, ma tutte devono rispettare alcuni criteri per sfruttare al massimo tutta la superficie.

Arredare monolocale piccolo (20 mq)

Arredare monolocale piccolo

Se abbiamo a disposizione soluzioni monolocali di piccole dimensioni (20 o 30 mq), gli spazi da occupare sono minimi. In questi casi diventa essenziale fare una lista di priorità, ovvero capire ciò che nell’appartamento non deve assolutamente mancare e ciò a cui, eventualmente, si è disposti a rinunciare.

Oltre a quei componenti d’arredo per tutti indispensabili come il letto, le priorità variano anche in base alle esigenze personali. Per qualcuno, ad esempio, potrebbe essere vitale ricavare spazio per un piccolo tavolo da computer; un amante delle piante, invece, non rinuncerebbe mai al suo piccolo angolo ‘green’ all’interno del suo monolocale.

Comunque, con appena 20 mq a disposizione, dovremo probabilmente sacrificare qualcosa per riuscire a ricavare sia uno spazio per la cucina che una zona notte, per il riposo.

Vediamo quindi alcune idee per monolocale da cui prendere spunto per rendere più piacevole un piccolo ambiente.

Mobili per monolocale

I mobili per un monolocale devono essere scelti con cura e in proporzione all’ambiente che li ospiterà.
Per rendere funzionale un monolocale mantenendo delle aree per i nostri spazi vitali possiamo utilizzare mobili dalle forme minimal. Quindi, puntiamo su stili moderni, lineari e slim, in modo da poter sfruttare al massimo lo spazio interno ed essere poco ingombranti all’esterno.

La cucina di un monolocale

Parlare di cucina monolocale è abbastanza improprio, in questo caso è più opportuno riferirsi all’angolo cottura di un monolocale, in quanto questo spazio sarà ridotto al minimo indispensabile.

Il piano cottura può essere costituito anche da soli due fornelli (uno piccolo ed uno medio). Lo stesso vale per il lavello che può avere una sola vaschetta del diametro di 30-40 cm.

Per le stoviglie può essere sfruttata l’altezza della parete posizionando dei pensili, ripiani e mensole.

Per gli altri accessori da cucina monolocale, come forno a microonde (meglio se un modello combinato, per risparmiare lo spazio del forno), macchina per il caffè (ricorda che la moka lo fa più buono e occupa meno spazio), cestino della frutta, ecc., esistono dei ripiani verticali che occupano poco spazio e si sviluppano in altezza. Se ne trovano in commercio di diversi modelli (pensili o a pavimento) e materiali, ma ciò a cui si deve fare riferimento è l’ingombro, ovvero devono essere possibilmente stretti (max 60 cm) e alti.

La zona giorno di un monolocale

Il tavolo di un monolocale deve essere ridotto al minimo indispensabile. Oltre ad avere la funzionalità principale, ovvero dove potersi sedere a mangiare, il tavolo può essere sfruttato anche come piano d’appoggio per cucinare e come scrivania da studio o da lavoro.

C’è da tenere presente che il tavolo verrà utilizzato più spesso da una persona o al massimo due, e più raramente da più persone (in caso di ospiti). Quindi, meglio pensare ad un modello che può essere apribile oppure un modello ad incasso estraibile, e anche in questo caso dovrebbe ingombrare quanto basta.

Lo stesso discorso vale per le sedie per un monolocale. Meglio optare per modelli dalle linee semplici e possibilmente pieghevoli, da conservare quando non servono.

Nell’arredare il salotto di un monolocale dovremo limitarci ad inserire un divano, mentre per tavolino possiamo sfruttare mensole verticali posizionate ai lati.

La zona notte di un monolocale

L’armadio è uno dei mobili più ingombranti, pertanto cercheremo di collocarlo lungo una parete.

In un ambiente di 20 mq è difficile pensare che possano convivere sia un divano che un letto. Pertanto, per il riposo si può optare per un divano letto, così da poter alternare lo spazio da zona giorno a zona notte. Magari, scegli colori chiari per i tessuti (bianco, grigio perla) in quanto danno un’idea di maggiore profondità all’ambiente.

Naturalmente, le cose si semplificano se abbiamo a disposizione una zona soppalcata dove poter posizionare un letto. A questo punto lo spazio dedicato alla zona giorno può rimanere fissa e ospitare anche un divano.

Arredare monolocale da 25 a 40 mq

Arredare monolocale 20 mq

Per arredare ambienti leggermente più grandi come monolocali di 25 mq o monolocali di 30 mq, le regole e i consigli sin qui visti sono gli stessi.

Naturalmente, arredare 25 mq o arredare 30 mq, significa avere un po’ di spazio in più, pertanto si possono valutare inserimenti di altri accessori utili a rendere la casa più confortevole e funzionale per chi la abita.

Mentre, se possiamo usufruire di uno spazio ancora maggiore, come un monolocale da 40 mq, aumentano anche le possibilità e le combinazioni per renderlo più accogliente inserendo ulteriori elementi di arredo (lavastoviglie, asciugatrice, frigorifero più grande, zona cottura completa, e così via). In questo caso si può anche giocare con i mobili per creare degli ambienti, come posizionare una libreria per fungere da separè, magari della zona notte.

Vediamo di seguito idee e suggerimenti per arredare i monolocali e piccoli ambienti.

  • Quando scegli gli arredamenti per i monolocali e piccoli spazi cerca sempre di prediligere linee essenziali e funzionali all’ordine della casa. I mobili per i monolocali devono essere capienti, ma non ingombranti, e rendere la casa il più accogliente ed efficiente possibile. Naturalmente, per evitare brutte sorprese, dovrai prestare molta attenzione alle proporzioni tra lo spazio che hai a disposizione e i mobili da posizione. Pertanto, è utile munirsi di un metro e scegliere il mobile in base all’area che dovrà occupare.
  • In spazi ridotti, come i monolocali, i colori delle pareti hanno un ruolo fondamentale. Per conferire all’ambiente un’idea di maggiore profondità è meglio preferire colori chiari, dalle tinte pastello.
  • Anche la luminosità può aiutare a far percepire uno spazio più ampio. Quindi, per la luce diurna punta su tendaggi chiari e trasparenti. Mentre, per la sera inserisci più punti luce in modo che ogni angolo sia illuminato, magari con lampade sospese per non ingombrare gli spazi.
  • Per completare la decorazione di un monolocale si possono utilizzare gli specchi, che danno luminosità all’ambiente e un’idea di profondità all’insieme.

Arredare monolocale

Arredare monolocali più ampi

Nel caso di ampi locali open space (qui puoi trovare alcuni consigli), diciamo oltre 50 mq, possiamo optare per un sistema di separazione degli ambienti realizzato con pareti mobili, in legno o vetro; oppure giocando con la disposizione degli arredi, considerato che lo spazio non manca. Se i soffitti sono molto alti è possibile sfruttare anche l’altezza con dei soppalchi ad uso zona notte o studio.

 

Come vedi le idee per arredare un monolocale sono tante e possono essere sfruttate al meglio in qualsiasi contesto. Bastano solo pochi e semplici accorgimenti, un po’ di creatività e poi possiamo ottenere un ambiente che rispecchia il nostro gusto e allo stesso tempo confortevole e funzionale.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest