Come arredare il terrazzo

Arredare il terrazzo: idee, consigli e i 4 errori da evitare

Come arredare il terrazzo

Che sia piccolo o grande, arredare il terrazzo nel modo giusto può aiutare a valorizzare e a rendere più funzionale questo spazio all’aperto.

Inoltre, un terrazzo ben progettato e attrezzato, può essere un punto di forza per tutta la casa e aggiungere valore all’immobile.

Di seguito vedremo alcuni step e consigli da seguire, per non incorrere in facili errori, nel scegliere i giusti elementi di arredo e la loro disposizione nell’area outdoor.

Come arredare il terrazzo

Come primo passo dobbiamo valutare lo spazio: la dimensione, lo sviluppo, l’esposizione, ecc. Poniamoci quindi le seguenti domande:

  • È un piccolo balcone? In base alle dimensioni è necessario razionalizzare gli spazi e dedicargli una funzione compatibile ad essi. Ad esempio, è difficile organizzare un pranzo di famiglia in 5 metri quadri, quindi per arredare un balcone piccolo potremmo optare per un tavolino con qualche sedia slim.
  • Si tratta di una terrazza aperta? In questo caso sono da valutare coperture ad hoc per creare delle zone riparate dal sole o dalla pioggia. Ad esempio, con un pergolato, una tenda solare o un ombrellone ampio.
  • Abbiamo una vista da valorizzare? È importante per il posizionamento degli elementi di arredo, come le fioriere con grigliato. Se possiamo godere di un bel panorama (vista mare, sulla vallata o altro), questo dev’essere sempre fruibile, giorno e sera.
  • È presente un angolo da nascondere? Un ripostiglio, una zona motori per la climatizzazione o caldaia, ecc. In questo caso si può valutare se è il caso di adottare una soluzione utile per coprire alla vista alcune zone. Possiamo optare per un separé in legno per esterni, fioriere con grigliato, ecc. Si tratta di soluzioni che possono essere adottate anche per preservare la nostra privacy dagli occhi indiscreti dei vicini.
  • Qual’è l’incidenza del sole? Per poter sfruttare appieno lo spazio all’aperto è bene dotarsi di sistemi di schermatura dai raggi solari nelle ore più calde della giornata.

Arredare balcone piccolo

Come vedi, già da una osservazione iniziale è chiaro che ogni spazio all’aperto ha una sua natura, alla quale siamo noi a dover dare un’anima. Ovvero, lo dobbiamo rendere funzionale alle nostre esigenze e bello da vedere ai nostri occhi.

Pertanto, fatte le dovute analisi viste sino ad ora, passiamo a valutare gli elementi di cui abbiamo necessità e dei quali non possiamo fare a meno.

Gli elementi indispensabili in un terrazzo

Indipendentemente dalle dimensioni e dall’uso che ne faremo del nostro spazio outdoor, ci sono comunque alcuni elementi che non possono mancare.

Le sedute

Anche se gli spazi sono ridotti, un terrazzo all’aperto va vissuto innanzitutto nei momenti di relax. Quindi, è necessario attrezzare un angolo accogliente, da dedicare ai momenti di riposo.

Naturalmente, le dimensioni ed il numero di elementi da posizionare sono strettamente legati allo spazio che abbiamo a disposizione.

Se l’ampiezza del nostro balcone è modesta, possiamo infatti optare per un salottino: con divanetto 2 posti, due poltroncine e un piano d’appoggio.

Oppure, se le dimensioni del terrazzo lo consentono, possiamo optare per una più confortevole e accogliente area relax. Magari composta da ampi e comodi divani, uno o più piani di appoggio, alcuni pouf e qualche elemento aggiuntivo di design, come una poltrona pensile.

Ricordiamoci che durante il giorno è opportuno pensare ad un sistema di ombreggiamento, in modo che il relax sia piacevole anche nelle ore in cui il sole è più cocente.

Clicca qui per vedere la nostra selezione di sedute per esterni.

Piante e fiori sul terrazzo

La zona pranzo

Nelle belle giornate non c’è nulla di più piacevole di un incontro all’aria aperta con amici e parenti, magari seduti attorno ad una tavola imbandita.

E quindi, se le dimensioni lo consentono, possiamo dedicare anche un’area del nostro terrazzo ai momenti di convivialità a tavola.

Inoltre, un tavolo non molto ingombrante e le relative sedie possono essere utili in diversi momenti della giornata. Come una colazione all’aria aperta, ma anche come scrivania per lavoro o studio.

L’illuminazione

Elemento indispensabile se si vuole godere delle belle serate all’aria aperta.

Innanzitutto, per conferire una certa personalità, nonché rendere funzionali gli spazi della nostra terrazza, possiamo optare per due sistemi di illuminazione.

  • Illuminazione funzionale. Ovvero, i punti luce che andranno ad illuminare le nostre attività all’aperto. Possiamo realizzarla con dei corpi luminosi diretti: come faretti, lampade a stelo o a sospensione. Naturalmente devono essere posizionati nei punti specifici dedicati alle attività outdoor (tavolo, zona barbecue, ecc.).
  • Illuminazione relax. Si tratta di una luminosità soft, necessaria solo per potersi muovere nel terrazzo. Può essere creata con delle lampade con luce soffusa, ma anche con candele posizionate in determinati punti, magari sul pavimento o lungo il parapetto. Il risultato è un’atmosfera piacevole e rilassante.

Illuminazione terrazzo

Piante e fiori

D’accordo che si tratta di un elemento decorativo, ma come possiamo rendere un ambiente confortevole ed accogliente senza piante e fiori? Quindi, vediamo alcune semplici regole da seguire per trovare la componente verde più adatta al nostro terrazzo.

In linea generale, prima dei nostri gusti, la scelta di piante e fiori deve tenere conto della collocazione e della incidenza della luce solare.

  • Forte esposizione ai raggi solari per diverse ore durante la giornata. Gli arbusti che più si prestano sono quelli tipici mediterranei: bougainvillea, gerani, petunie, lavanda, surfinie, ecc..
  • Esposizione a nord e poco soleggiata. Gli arbusti che non amano i raggi solari sono: viole, primule, begonie, tulipani, ciclamini, e molte altre.

Sedute per terrazzo

Le forme degli elementi di arredo

Un altro aspetto da non sottovalutare quando andiamo a scegliere gli elementi d’arredo sono le forme. Innanzitutto cerchiamo di puntare anche su oggetti pratici.

  • Non troppo ingombranti. In modo che lo spazio sia fruibile dalle persone e non dagli arredi.
  • Leggeri. Per poter essere spostati facilmente. Ad esempio, se vogliamo metterli al riparo dalla pioggia improvvisa.
  • Semplici da pulire. Dalla polvere che il vento inevitabilmente trasporta e che si deposita su mobili e tessuti.

Idee per arredare un terrazzo

Ora che abbiamo visto quali sono gli aspetti fondamentali da valutare prima di progettare l’arredo di un terrazzo, possiamo conferigli una personalità ben definita.

Lo facciamo basandoci innanzitutto sui nostri gusti, ma anche guardando alle tendenze del momento.

I materiali per arredare un terrazzo

Considerato che si parla di spazi outdoor dobbiamo puntare su materiali appositamente concepiti per gli spazi esterni. Quindi duraturi, resistenti (al sole, all’acqua, alla salsedine, ecc.) e semplici da pulire.

In commercio vi sono molteplici soluzioni in legno, ferro battuto, vimini e rattan (anche finto), sono materiali che ben si prestano per arredare un terrazzo, un giardino o un balcone.

Per non doverci ritrovare con arredi rovinati già dopo pochi mesi, è bene scegliere prodotti di qualità e con una certa garanzia di durata alle intemperie.

Il design da esterni

Come abbiamo detto, uno spazio esterno ha una sua natura e per questo non possiamo fare scelte a caso, ma coerenti e funzionali ad una sua fruizione pratica.

Mentre, per dare una personalità al nostro terrazzo dobbiamo conferirgli uno stile estetico. Il quale si deve sposare con l’ambiente circostante (mare, città, montagna), valorizzando il paesaggio, senza sminuirlo.

Quindi spazio allo stile minimal e a linee eleganti perfettamente in armonia con il contesto in cui è inserito.

Terrazzo arredo design

Gli elementi aggiuntivi in un terrazzo

Oltre agli elementi strettamente indispensabili possiamo aggiungerne anche altri componenti che rendono il terrazzo ancora più funzionale.

  • Barbecue. Per preparare pietanze sane da consumare in compagnia. Oltre a quelli in muratura esistono diversi modelli pratici e semplici da utilizzare. Tra cui i barbecue ad alimentazione a gas e con diffusione del calore a pietra lavica, sono la tipologia che va per la maggiore.
  • Doccia esterna. Se lo spazio lo consente può essere utile per rinfrescarsi dopo qualche ora di tintarella. Da posizionare nei pressi dell’area solarium.
  • Piscina. Sul mercato si possono trovare diversi modelli facilmente installabili, economici e che richiedono pochissima manutenzione. Lo stesso dicasi per una vasca idromassaggio da terrazzo.
  • Serra. Dove poter coltivare qualche ortaggio, piante officinali e magari alcune piante ornamentali che non amano le temperature rigide dell’inverno.

Terrazzo con piscina

Gli errori da evitare nell’arredare il terrazzo

Vediamo quali sono gli errori più comuni che si possono commettere nell’arredare un terrazzo.

  • Estendere lo stile dell’interno. Secondo alcune scuole di pensiero usando lo stesso stile estetico degli interni si ha la percezione di spazi più ampi ed una casa più estesa. Tuttavia, come abbiamo visto sinora, uno spazio esterno ha una sua natura e anche gli arredi si devono adeguare a questa. Il fatto che possano restare esposti al sole e alle intemperie, già ti impone dei limiti che ti costringono a fare determinate scelte. Inoltre, a livello di inconscio è più rilassante passare da un ambiente all’altro ed immergersi in un’atmosfera diversa per godere del massimo relax.
  • Illuminare un terrazzo a giorno. Non solo perché è totalmente inutile (anche se vogliamo organizzare un party), ma soprattutto perché può essere fastidioso per il vicinato. Inoltre, un terrazzo troppo illuminato, limita la vista del panorama notturno.
  • Riempire troppo gli spazi. E togliere quindi respiro ad un ambiente che dovrebbe dare la possibilità di libertà di movimento.
  • Coprire le viste panoramiche. Abbiamo visto infatti che queste vanno valorizzate e al limite incorniciate, ma non precluse a chi osserva dall’interno del terrazzo.

Conclusioni

Come vedi gli aspetti da valutare sono diversi e tutti di una certa importanza.

Arredare un terrazzo richiede alcune fasi preliminari, che consistono nello studio degli spazi, nella valutazione delle nostre esigenze e dello stile estetico che vorremmo conferirgli.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp